Sonorità del quotidiano – la nuova mostra di Anna Capolupo a Firenze

Anna Capolupo, Chiatte sul molo III

Anna Capolupo, Chiatte sul molo III

A partire da sabato 15 febbraio 2014, l’Hotel Athenaeum di Firenze ospiterà una personale della pittrice Anna Capolupo, uno dei dodici talenti che hanno partecipato all’edizione 2013 del progetto Young at Art.

La mostra, intitolata Sonorità del quotidiano, rimarrà aperta fino al 15 luglio 2014.

Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina della mostra su Facebook.

Anna Capolupo, Studio di chiatte IV

Anna Capolupo, Studio di chiatte IV

Di seguito è riportato il testo critico di Rosella Alberti, curatrice della mostra Sonorità del quotidiano assieme ad Adriano Bimbi.

“La lezione dalla quale sgorga la ricerca pittorica di Anna Capolupo muove dalla realtà delle cose, dalla loro massiva e persino brutale presenza fisica, da una percezione che unisce visione e tattilità del quotidiano.
Per questo, che siano le vedute panoramiche di un’autostrada, lo sguardo distante di una marina o di un porto, il contatto diretto con la natura boschiva, la pittura della Capolupo trova espressione nel bianco e nero del disegno che si struttura nelle forme attraverso insistenti sfumature di grigi, per poi stemperarsi e scomporsi, diventare fluido e rincorrere i colori che a velature successive lo aggrediscono, in un gioco di luci ed ombre fatto di inseguimenti e sovrapposizioni in trasmutazione circolare e continua: il segno insegue il colore che diventa luce, la quale diviene nuova forma, che viene catturata dal segno. E si torna al punto di partenza. Così, l’immagine che resta da tale processo di sedimentazione, è quella di una realtà che affiora sulla superficie della tela tramite dettagli e particolari evidenti che marcano il “campo”, mentre tutt’intorno prevale il puro cromatismo. Sovente il pennello si espande sulla superficie senza nascondere il sottofondo grafico, anzi, usando l’economia del segno e del chiaro-scuro a vantaggio della libertà cromatica.

Nei lavori – come nella serie del “boschi” – dove la trama della natura s’intreccia con le partiture di colore, ne risulta un’operazione pittorica “istantanea”, che fa cioè i conti con la conoscenza di una natura che non si ripete mai, che passa incessantemente davanti agli occhi e si trasforma dilatandosi o contraendosi, e che l’atto creativo fissa nell’istante prima della sua comparsa. Ecco allora una natura reinventata attraverso una sorta di sovrapittura, frutto del dipingere su una immagine fissata, in prima istanza, dal disegno.

Anna Capolupo, Chiatte sul molo II

Anna Capolupo, Chiatte sul molo II

Altrove (serie dei “porti”) al pretesto tematico quasi occasionale, si sostituisce una struttura compositiva profonda e ordinata, nella quale i rigidi contorni delle cose si dissolvono restituendoci una realtà intrisa di vibrazioni luminose, quasi nell’urgenza della giovane artista di approfondire il rapporto fra l’istintività creativa, i motivi espressivi della sua pittura davanti alla vastità dell’ iconosfera circostante e il bisogno di trasfigurare lo spirito della natura inanimata.

Nelle due “marine”, poi, la luce e il colore, con la gamma delle tonalità drammatiche, si percepiscono attraverso una specie di “sonorità” lirica che sorprende nei picchi di tonalità acute contrapposte a successivi più bassi ritmi melodici, rendendo l’effetto ossimorico di una oscurità trasluminosa di grande impatto emotivo.

Anna Capolupo (Lamezia Terme 1983) laureata in pittura all’Accademia di belle Arti di Firenze, attualmente vive e lavora fra la Toscana e la Calabria”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...